Ecco cosa significa editare un libro?

Cosa vuol dire editare un libro? Tutto quello che c’è da sapere

Cosa vuol dire editare un libro?

Editare un libro significa migliorare un testo in profondità. Come abbiamo visto nell’articolo Editing libro: cos’è e cosa non è, questa lavorazione non deve essere scambiata con la correzione di bozze. Non è una caccia a errori e refusi, è un intervento molto più strutturale.

Quando si parla dell’argomento, di solito ci si concentra sui vari tipi di editing e sulla preparazione tecnica che deve possedere il professionista editoriale intenzionato a svolgere questo mestiere.

Oltre alla teoria, però, c’è molto di più: un buon editor deve anche essere in grado di lavorare in sinergia con l’autore, relazionandosi nel giusto modo. Nell’articolo che state leggendo scopriremo il perché.

Editare un libro significa migliorare i diversi livelli del testo

L’editing migliora la struttura globale del libro. Pertanto può intervenire su vari livelli: sulla struttura narrativa globale, sul contenuto, sulla veste grafica e/o sulla coerenza e adeguatezza dello stile. La classificazione tradizionale prevede una divisione tra editing strutturale, contenutistico, grafico o stilistico.

Dopo questa premessa teorica, in pieno stile Edigho passiamo alla realtà dei fatti. Spesso, quando un autore si rivolge a un editor freelance, non ha le idee molto chiare su cosa significhi editare un libro. Vuole che la sua opera sia migliorata da tutti i punti di vista, senza troppe distinzioni tra struttura, stile e contenuto.

Come comportarsi in questi casi? Come raccontiamo in maniera approfondita nel corso ‘Editoria ALL IN’, di solito l’editor freelance propone due tipi di lavorazione:

  • editing leggero, adatto a testi che non presentano particolari drammaticità. Rende la narrazione omogenea e migliora lo stile;
  • editing complesso: scende più nel dettaglio, andando ad agire sui contenuti, sulla costruzione della storia e intervenendo in modo più deciso sulle scelte stilistiche.

Editare un libro significa lavorare in sinergia con l’autore

L’editing non è un’attività che coinvolge solo il professionista editoriale e il testo da lavorare. Gli attori in scena sono tre: libro, editor e autore.

Editare non significa ricevere un dattiloscritto, scrivere i nostri commenti, rispedirlo al mittente e poi incassare il pagamento per il servizio svolto. È molto più complesso (e sfidante) di così.

Editare un libro significa lavorare a stretto contatto con l’autore. Per farlo ci vuole sensibilità, diplomazia e assertività.

Bisogna capire i confini del ruolo: il compito dell’editor non è riscrivere il libro da capo, né cambiare completamente lo stile. Ogni autore ha la sua voce e il professionista editoriale deve rispettarla.

Editare un libro significa mettere lo scrittore a proprio agio, senza farlo sentire in difetto.

Editare un libro significa, inoltre, comunicare con l’interlocutore in maniera assertiva. Può capitare di relazionarsi con autori che si sentono geni incompresi e che faticano ad accettare le modifiche proposte: in questo caso il professionista deve essere diplomatico ma deciso.

Lo scopo dell’editing non è demolire capolavori per capriccio, ma migliorarli con scelte ragionate e ben argomentate.

Le competenze trasversali per editare un libro

È chiaro, quindi, che gli aspiranti editor non devono pensare solo alla formazione teorica, ma anche alle competenze trasversali necessarie per interagire con gli autori, soprattutto se l’intenzione è quella di avviare un percorso professionale da freelance.

Gestire la propria carriera in autonomia può essere una strada ricca di soddisfazioni: permette di organizzare i propri tempi e la propria crescita professionale senza dipendere da nessuno.

È però una strada complessa, da affrontare con consapevolezza.

Oltre alle competenze tecniche e alla capacità di comunicare con i clienti, un editor deve essere in grado di avviare una strategia in grado di garantirgli un flusso continuo di richieste.

Se volete approfondire l’argomento, vi consigliamo l’articolo Editing professionale di un libro: come farsi trovare da chi cerca questo servizio.

Facebook
Twitter
LinkedIn

In questo articolo parliamo di...

Altri articoli dal nostro blog

Ecco come comunicare la propria autorevolezza e ricevere delle richieste costanti.
cosa sono i libri non fiction?
Conviene aderire all'opzione kindle select?
I requisiti e le modalità per lavorare in biblioteca.
Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi le soluzioni degli esercizi pubblicati sul gruppo, comunicazioni sui corsi, regali gustosi e molto, molto altro!